La Bambina Impertinente

La Bambina Impertinente

miércoles, 27 de agosto de 2008

Piscialetto


Creo que durante algún tiempo estaré ausente, mi Piscialetto nos ha dejado por siempre y me duele tanto que no sé como verbalizarlo, así que mejor lo dejaré reposar y cuando crea que todo ha pasado, volveré a lo que llaman "normalidad". Besos a todos aquellos que aunque, poquitos, sé que me sois fieles.

6 comentarios:

Pupina dijo...

Sonia, lo siento mucho. Este verano es verdaderamente un desastre.
Besos, muchos besos.

janil dijo...

Lo siento muchísimo, de veras! Te entiendo perfectamente porque he pasado por ello... Es realmente duro y sólo los que lo hemos pasado por ello podemos entenderlo... No tengo palabras yo tampoco para darte ánimos, lo siento...

Pasaba a dejarte un mimo, pero entiendo perfectamente que no estés para estas cosas. Lo dejo ahí en mi blog para cuando estés más animada...

Un abrazo muy fuerte!

Marta dijo...

Que me acabas de dejar la sangre helada y el corazón en un puño...
Sé que no hay palabras para darte consuelo, no las hay. Sólo desearte que el tiempo cure lo mejor y más rápido posible.
Te comprendo en el alma y me uno a tu dolor.
Seguiré pasando por aquí para ver si has vuelto.

Un beso enorme

chumicop dijo...

Un beso bambina, no imagino como te sientes pero seguro que mejor después de leer todos estos mensajes de ánimo, yo como hermano tuyo que soy, no podía faltarte en estos momentos. Un abrazo a Guti y a tí, de nuestra parte.

Viola dijo...

Mi dispiace tantissimo! Capisco il dolore che stai provando..............terribile :-(((
Un abbraccio grandissimo
Viola

Viola dijo...

Spero che tu riesca a tradurla bene nella tua lingua......

LA LEGGENDA DEL PONTE DELL'ARCOBALENO

C'e' un posto in Paradiso, chiamato "Ponte dell'Arcobaleno".

Quando muore una bestiola che è stata particolarmente cara a qualcuno, questa bestiola va al ponte dell'arcobaleno.
Ci sono prati e colline per tutti I nostri amici tanto speciali così che possano correre e giocare insieme. C'è tanto cibo, acqua e sole, ed essi sono al caldo e stanno bene.

Quelli che erano vecchi e malati sono ora forti e vigorosi. Quelli che erano feriti o storpi sono di nuovo integri e forti, come noi li ricordiamo nel sogno dei giorni e dei tempi passati.

Sono felici e contenti, tranne che per una piccola cosa: ognuno di loro sente la mancanza di qualcuno molto amato, qualcuno che hanno dovuto lasciare indietro...

Corrono e giocano insieme, ma un bel giorno uno di essi improvvisamente si ferma e guarda lontano, verso l'orizzonte. I suoi occhi lucidi sono attenti, trema per l'impazienza: tutto ad un tratto si stacca dal gruppo e comincia a correre, volando sul verde prato, sempre più veloce.

Ti ha riconosciuto, e quando finalmente sarete insieme, vi stringerete in un abbraccio pieno di gioia, per non lasciarvi più. Una pioggia di baci felici bagnerà il tuo viso; le tue mani accarezzeranno di nuovo l'amata testolina e fisserai ancora una volta I suoi fiduciosi occhietti, per tanto tempo lontano dalla tua vita ma mai assente dal tuo cuore.

Allora attraverserete, insieme , il Ponte dell'Arcobaleno.......

Autore Ignoto